Voglia di molluschi?

Molluschi e crostacei sono spesso gli ingredienti principali delle nostre tavole estive. Vediamo cosa abbinare a queste prelibatezze del mare.

Molluschi e crostacei sono spesso ingredienti principali delle cene estive. Prendiamo in considerazione alcune delle ricette più facili da trovare nel web nel caso vogliate divertirvi tra i fornelli. Ecco alcuni abbinamenti per esaltare al meglio le caratteristiche del piatto e del vino.

Cozze alla tarantina nella versione con pomodoro e peperoncino. In questo caso abbinate vini rossi leggeri come Lagrein, Sangiovese o Grignolino ma serviti a temperatura di circa 13 gradi. Questo è un abbinamento per gli amanti del vino rosso a tutti i costi. Altra possibilità fantastica per questo piatto sono i vini rosati: sempre una valida scelta quando di mezzo ci sono molluschi e salse a base di pomodoro.

Gamberi al forno con prezzemolo e sale. Una ricetta semplice e veloce su cui si può abbinare un buon Prosecco o un Talento metodo classico Pas Dosé se amate le bolle oppure, nel caso dei bianchi fermi, un Pinot grigio, uno Chardonnay o un Verdicchio. Gamberi o gamberoni li potete trovare in agrodolce, in padella, cucinati con spezie diverse tra le quali, il curry. In questo caso usate del Traminer o Moscato giallo secco. Ricordate, però, che l’ideale, con crostacei e molluschi, sono le ricette che esaltano la delicatezza degli stessi, in modo da abbinare fini e leggeri.

Con un piatto delicato usate sempre la stessa delicatezza e difficilmente sbaglierete.

Cappa santa gratinata con pangrattato, pepe nero e nulla più. Un Orvieto bianco, un Pigato o un Fiano sono perfetti per raccontare la piacevolezza ed equilibrio delle cappe sante.

Nel risotto alla marinara gli ingredienti principali di solito sono: cozze, gamberi, vongole, seppie e calamari. La cosiddetta ricetta classica dove però c’è chi ama fare la differenza con l’uso o meno del pomodoro. Quindi, se in “rosso”abbinate un Sauvignon, un Greco di Tufo, una Malvasia secca, soprattutto se amate aromatizzare in modo abbondante con spezie ed erbe aromatiche. Nella versione in “bianco”, invece, scegliete Nuragus, Inzolia o Roero Arneis. L’innata sapidità di questi vini aiuterà senz’altro a prolungare il piacere di ogni boccone.

Per gli amanti delle crudità, grande classico estivo per quella gradevole sensazione di freschezza marina che regalano, meglio spumanti metodi classici, ottenuti con una prevalenza di uve Chardonnay o Pinot bianco per via della finezza che di solito questi vitigni conferiscono al vino. Se, invece, preferite bianchi fermi, vini come Riesling, Kerner, Silvaner sono validi alleati della tavola a base crudità.

Se amate le aragoste e soprattutto in versione “carpaccio” con zucchine e agrumi che spesso in estate si trovano nei menu di alcuni ristoranti, cercate di avere sotto mano un Negroamaro in versione rosato. Meglio ancora se spumante. Per la classica aragosta alla catalana, invece, usate una Vernaccia di San Gimignano o un Traminer.

Un esperimento se amate le ostriche crude, è di provarle in abbinamento con un vino dolce o amabile. Abbiate solo l’accortezza di abbassare la temperatura a circa 9/10 gradi. Rimarrete sbalorditi della piacevolezza di questo sposalizio giocato sulla temperatura con un vino altrimenti destinato ad altri abbinamenti. Le ostriche hanno una tendenza morbida al palato. A sua volta la parte amabile del vino segue questa tendenza e voi, abbassando la temperatura, mitigherete la sensazione più zuccherina del vino stesso esaltando, così, la parte acida che vi pulirà il palato. Il gioco che ne viene è una sensazione sapida/dolce che unita alla freschezza acida richiamerà positivamente la vostra attenzione. Un abbinamento agli estremi, ce ne rendiamo conto, ma alla fine cos’è l’estate, se non sperimentare qualcosa di nuovo? Se amate il Gin ricordate di versarne un filo sull’ostrica prima di mangiarla e se volete potete aggiungere un mirtillo. Strepitose e fuori dal comune.

Cena didattica dove tra le varie cose c’era un Gin da abbinare alle ostriche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close